ISTITUTO

La Consulenza Filosofica, è in grado, attraverso una sua propria metodologia argomentativa di carattere specificatamente filosofico,  di svolgere un ruolo rilevante nell’offrire – sia a singoli individui che a gruppi – tutti quegli strumenti che permettono  di raggiungere una più completa conoscenza della propria identità e dei propri ruoli nelle varie forme dell’esperienza sociale e nelle realtà lavorative-aziendali. Inoltre, trattandosi propriamente dell’esercizio filosofico calato nella realtà esperibile, esso si estende anche al presente più estremo e, al contempo, remoto: la provocazione postumanista, sfida etica in un quadro antropologico senza precedenti, in cui l’uomo rischia di rendersi ancor più estraneo a se stesso a causa dell’artificio tecnologico e non solo, anche ignoto nell’identità biologica e culturale. L’ambito squisitamente bioetico costituisce una ramificazione importante per ottemperare alle esigenze dettate dall’osservazione scrupolosa della realtà e di colui che abita la propria storia.

Una metodologia, quindi, che risulta essere particolarmente efficace se usata negli ambiti che spaziano  dalla risoluzione dei conflitti etici personali e/o collettivi, alle relazioni umane e sociali che presentano elementi di problematicità ma, anche, nel mondo della comunicazione, laddove, oggi più che mai, si rende indispensabile, ad esempio, una riflessione sull’argomento – squisitamente filosofico – della “verità” e “post-verità”, la cui tematizzazione può essere affrontata solo ricorrendo a quegli strumenti, propri della consulenza filosofica, che consentono di identificare ciò che è reale da ciò che ci appare come tale ma non lo è. 

Il principale strumento operativo del Consulente Filosofico rimane, quindi, la capacità filosofico-argomentativa la quale, procedendo  per concetti logico-razionali e, coerentemente con la tradizione classica da cui discende, si rende utile nell’osservare, analizzare e dare  conto delle varie dimensioni di una determinata realtà: da quella personale, a quella sociale, da quella  politica a quella  lavorativa.

Il Presidente

Prof. Guido Traversa

presidente@ifacecrf.it

Per Info:

coordinamento@ifacecrf.it